KAIMAN KNIFE 

''Da Fratello a Fratello''

COLTELLO VS MANI NUDE

Analizziamo l'efficacia di un attacco da coltello su una tecnica di difesa studiata nel Krav Maga. Il sistema in esame prevede di andare incontro alla minaccia non appena ne avverto la direzione.

Posso agire in diversi modi: o parare con l'avambraccio il braccio armato dell'aggressore e in simultanea colpire con l'altra mano (o la gola o il viso) spostandomi di 45° in direzione del lato opposto (ovvero uscire dalla linea di tiro); oppure parare con l'avambraccio il braccio armato dell'aggressore e in simultanea colpire con l'altra mano (o la gola o il viso) spostandomi di 45° ma per andare incontro alla minaccia, colpire i genitali e bloccare;

non devo mai tornare indietro. Posso anche arrestare la furia dell'aggressore che mi viene incontro con un calcio allo stomaco (scelta consigliata).

Questo sistema funziona quando l'aggressore ci viene incontro con colpi comandati in maniera molto precisa, larga, profonda e prolungata nel rientro. Quando l'avversario ci studia e utilizza il coltello in stile libero, anche se neofita, il tutto diventa estremamente inefficace e pericoloso. Se aggiungiamo l'aggressività dell'intento, l'imprevedibilità del momento, le prime stoccate prese e il poco tempo per sopravvivere tutto si risolve in un lavoro completamente diverso dalla palestra.

Abbiamo trovato il sistema utile come metodo estremo per cercare un bloccaggio dell'arma, anche se ciò significa che sono andate inevitabilmente a segno diverse stoccate e che la nostra vita è ormai seriamente compromessa.

Secondo la nostra esperienza nell'uso del coltello, il semplice movimento di allungare e ritrarre il braccio in maniera veloce e aggressiva, metterà in seria difficoltà chiunque cerchi di difendersi. Nella fase di difesa, anche il colpo al viso o alla gola, in simultanea con la parata, potrebbero non andare a segno se si suppone che chi abbia un coltello lo sappia usare. Durante un combattimento con il coltello, la mano senza arma sta in guardia a protezione del collo. 

Non si può insegnare la difesa da coltello se non lo si sa usare in combattimento.

CONTENUTI

CONTATTACI

Grazie per averci contattato. Ti risponderemo il prima possibile.
Si è verificato un errore.
Clicca qui per riprovare.